BITCOIN: UN VIRUS CHE INFETTA TUTTI

da | Ott 21, 2023

 

 

bitcoin

 

Come ormai la maggior parte delle persone dovrebbe sapere, Bitcoin è un argomento interdisciplinare che abbraccia una vasta gamma di tematiche. Il suo obiettivo primario è chiaro fin dalla sua nascita: essere una moneta elettronica che possa essere utilizzata in maniera peer-to-peer, senza la necessità di intermediari.

Essendo bitcoin moneta e considerando che la moneta costituisce un elemento centrale nel 50% di tutte le transazioni che intratteniamo con altre persone, risulta evidente che questo strumento dovrebbe suscitare interesse in persone appartenenti a diverse categorie, dall’artigiano al dirigente d’impresa.

Proprio per questo motivo, il tema Bitcoin è un argomento che toccherà tutti, perfino le cosiddette celebrità. Numerose personalità famose sono già state affascinate dalla rivoluzione tecnologica portata da Bitcoin. Di seguito, un elenco di alcune figure di spicco che hanno abbracciato la tecnologia Bitcoin:

  • Jack Dorsey, ex CEO di Twitter e attuale CEO di Square;
  • Cameron e Tyler Winklevoss, imprenditori e investitori;
  • Tim Draper, noto investitore di venture capital;
  • Kanye West, famoso rapper e musicista;
  • Michael Saylor, CEO di Microstrategy;
  • Elon Musk, CEO di Tesla, SpaceX e X (ex Twitter);
  • Peter Thiel, co-fondatore di PayPal, imprenditore di successo e investitore;
  • Eric Schmidt, ex CEO di Google;

 

 

La partecipazione di tali personalità al settore Bitcoin sottolinea l’ampia portata e l’influenza crescente del fenomeno nell’ambito finanziario e tecnologico, nonché la sua capacità di attrarre l’attenzione di individui di spicco in diverse industrie.

 

Bitcoin e basket

In questo articolo, traiamo ispirazione da un’intervista condotta dal giornalista Tom Richardson per “The Australian Financial Review” a Matthew Dellavedova, cestista australiano e campione NBA nella stagione 2015-2016.

Esploriamo il percorso attraverso il quale Dellavedova si è avvicinato al mondo Bitcoin, culminato con la sua nomina a Vice Presidente del Business Development presso Swan Bitcoin, un ruolo di notevole rilevanza all’interno del team dell’azienda americana.

bitcoin e basket

 

Durante questa intervista, Dellavedova rivela un interessante aneddoto: all’inizio della pandemia da COVID-19, proprio come molti altri cittadini americani, si è cimentato nel trading di azioni e opzioni attraverso Robinhood, la nota piattaforma finanziaria statunitense, principalmente per combattere la noia durante i vari lockdown.

Anche i suoi ex compagni di squadra dei Cleveland Cavaliers erano altrettanto coinvolti nel trading e avevano addirittura creato una chat di gruppo in cui si vantavano delle loro operazioni vincenti o si prendevano in giro reciprocamente per le perdite.

Nel periodo successivo alla fase più critica della pandemia da COVID-19, il mercato azionario non fece altro che crescere costantemente. Tuttavia, dopo qualche mese, Dellavedova iniziò a notare qualcosa di insolito:

Ho capito che il mercato sarebbe continuato a salire poiché il governo stava semplicemente stampando denaro“, afferma Dellavedova.

Perciò, è più importante essere intelligenti riguardo a come si alloca il proprio denaro. La cosa più importante riguardo a Bitcoin è la sua fornitura fissa di 21 milioni. Non si può stampare cibo, non si può stampare energia, ma il governo degli Stati Uniti sta stampando denaro per finanziare il proprio deficit fiscale e pagare 1,6 bilioni di dollari di interessi sul debito, e i prezzi stanno aumentando.

Quindi, sì, vedo Bitcoin come una riserva di valore e un’assicurazione contro l’inflazione. Possiedo proprietà e ho considerato l’oro – intendo dire, [la miniera d’oro di] Sovereign Hill Ballarat era a 50 minuti da dove sono cresciuto – ma Bitcoin è superiore.

 

Prova pratica

Per concludere questa intervista, Dellavedova ha fatto una mossa astuta: ha proposto al giornalista di pagare il conto in bitcoin. Per fare ciò, ha chiesto al giornalista di scaricare l’applicazione Wallet of Satoshi e ha trasferito 197,031 satoshi sul suo wallet, equivalenti a $80 quel giorno.

In seguito, il giornalista ha utilizzato questa somma di bitcoin per saldare il pagamento richiesto dal ristoratore, un totale di 149,250 satoshi, equivalenti a $61.

In questo modo Bitcoin ha reso possibile effettuare due transazioni finanziarie tra tre persone in pochi istanti, grazie all’impiego della tecnologia Lightning Network.

Questo episodio è un esempio tangibile di come la tecnologia Bitcoin stia rivoluzionando il modo in cui gestiamo il denaro e conduciamo transazioni finanziarie, dimostrando ancora una volta l’efficacia e la praticità di Bitcoin nella gestione delle transazioni quotidiane.

DAVIDE COLTRO

Appassionato di Bitcoin, Linux e open source.

Autore del blog Bitcoin For Freedom

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Contattaci