FULMINI A CIEL SERENO ⚡

da | Lug 8, 2023

 

Sopra la Timechain di Bitcoin si stanno abbattendo lampi e tuoni, sempre più intensi e frequenti. Non sono di minaccia, anzi: riguardano una tempesta di innovazione davvero rivoluzionaria, scatenatasi da qualche anno con Lightning Network. Ancora pochi sono oggi a conoscenza di questo protocollo che consente a Bitcoin di scalare e effettuare pagamenti quotidiani frequenti, veloci e a costi irrisori.

 

FASTER AND FASTER

 

Mentre da una parte il numero di persone e imprese che si avvicinano a Bitcoin continua a crescere (ancora) linearmente, non è così per il principale layer 2 dell’ecosistema. L’innovazione intorno al Lightning Network continua inesorabile, ad un ritmo continuamente accelerato, generando un gap sempre maggiore tra gli utenti finali – ancora ignari di questa rivoluzione – e gli addetti ai lavori che stanno portando avanti lo sviluppo di questo protocollo.

Lightning avanza rapidissimo. Con tutta probabilità è la via principale che la community mondiale ha deciso di intraprendere per scalare Bitcoin, consentendo pagamenti quotidiani, veloci e confidenziali tra gli individui.

Sebbene non sia affatto detto che non possano esserci nei prossimi anni alcune importanti modifiche circa il suo funzionamento (pensiamo ad esempio a proposte come eltoo), oppure proposte simili e compatibili (come, ad esempio, altri layer di secondo livello), oggi l’impressione è che la direzione da intraprendere per favorire la diffusione di Bitcoin sia segnato. Lightning Network, e più in generale l’infrastruttura indicata dalla serie di protocolli LNP/BP, pare essere in posizione dominante in fatto di effetto network ed è qui per restare.

 

SUPERIOR TECHNOLOGY

 

L’adozione di massa di Bitcoin deve partire sicuramente dall’educazione degli individui. Senza una sana consapevolezza, il processo avverrà molto lentamente. Illustrare agli individui e fare digerire loro le motivazioni per le quali questa transazione monetaria sia vantaggiosa per tutti è senz’altro importantissimo. Ma l’educazione, da sola, non basta.

Non possiamo pretendere che tutti vengano “orange-pillati”. Sarebbe del resto poco sensato e credibile pensare di riuscire a “convincere” ideologicamente tutti gli utenti generici ad utilizzare strumenti nuovi solo perché è stato loro suggerito. La maggior parte degli utenti accederà al mondo Bitcoin in quanto strumento utile e innovativo, in grado di migliorare ed efficientare i servizi di pagamento che oggi stiamo utilizzando.

Se ci pensiamo, in realtà, rispetto ai tradizionali sistemi di pagamento, Bitcoin e Lightning Network sono già, di fatto, una tecnologia superiore. Sia come strumento di risparmio, sia come metodo di pagamento. Non c’è proprio competizione. Consideriamo alcune caratteristiche di questo standard LNP/BP, considerato in modalità non custodial:

  • I trasferimenti di grosse somme onchain sono molto più veloci, sicure e più economiche dei trasferimenti bancari;
  • I pagamenti giornalieri di piccole cifre effettuati tramite Lightning Network sono più veloci, economiche e snelle dei pagamenti con carte di credito;
  • Sono possibili i micropagamenti, anche al di sotto del centesimo di euro, rendendo convenienti casi d’uso che i sistemi di pagamento tradizionali non possono offrire;
  • I fondi trasferiti restano sempre di proprietà degli individui coinvolti nello scambio, senza mai transitare, nemmeno momentaneamente, da enti terzi;
  • È globale, senza confini;
  • È gratuito, non ha costi di servizio o di conto corrente;
  • È inclusivo, non richiede alcun requisito, nè alcuna barriera all’ingresso;
  • È resiliente: non ha alcun punto centrale di fallimento;
  • Tutela la privacy: non sono richiesti dati né registrazioni, eliminando così il rischio di accentrare dati sensibili nelle mani di pochi.
  • Rimuove la necessità di intermediari e di frizioni burocratiche: nessun contratto da stipulare o scartoffie da compilare.
  • Nessuna fiducia da riporre: garantiscono la matematica e la crittografia.
  • I fondi con questa tecnologia sono inconfiscabili e non censurabili.

Bitcoin ha già vinto, in realtà, la battaglia tecnologica. Ma per una rapida adozione di massa, ci vuole qualcos’altro.

 

LA CHIAVE È L’INTEGRAZIONE

 

La moneta è uno strumento che utilizziamo tutti i giorni e che partecipa per il 50% in tutte le interazioni con qualsiasi agente economico con cui interagiamo negli scambi, non solo commerciali. Quello di cui abbiamo bisogno è pertanto integrare Lightning Network come sistema di pagamento automatico in tutte le applicazioni, sui nostri smartphone e in tutti i servizi che oggi già utilizziamo.

Lo spiega magistralmente Roy Sheinfled, in un post visionario più che condivisibile:

 

Non abbiamo bisogno tanto di applicazioni Lightning.

Abbiamo bisogno di applicazioni integrate con Lightning

 

Roy Sheinfeld, Co-fondatore e CEO di Breez

 

Uno dei principali fattori di successo riguarda l’utilità: la maggior parte degli utenti finali non deciderà di adottare Bitcoin per ideali o per questioni filosofiche, ma in quanto strumento utile e conveniente per migliorare l’esperienza nell’uso degli strumenti tecnologica.

Centrale in questo senso è il ruolo degli sviluppatori: mai come in questi anni i developers da tutto il mondo saranno decisivi nel creare le infrastrutture tecnologiche di base per facilitare l’integrazione di Lightning nelle varie applicazioni esistenti ed utilizzate già oggi da miliardi di persone.

Sarà il lavoro degli sviluppatori, figure sempre più richieste, a rendere possibile tutto questo, portando automaticamente la maggior parte degli utenti a scegliere Bitcoin e Lightning Newtork, non tanto perché questi verranno convinti ideologicamente, quanto invece perché vengono offerti loro strumenti molto più convenienti e immediati.

Sempre Roy Sheinfeld:

L’utilità è la chiave della scala.

Le connessioni sono la chiave dell’utilità.

Gli sviluppatori sono la chiave delle connessioni.

Se conquistiamo gli sviluppatori, conquistiamo il mondo.

 

Prepariamoci pertanto al prossimo arrivo di una tempesta. Una tempesta di innovazione che, guidata dagli sviluppatori, consentirà lo scatenarsi continuo di fulmini e saette in ogni scambio, in ogni settore: nello streaming online, nei podcast, negli eventi sportivi, nei videogiochi, negli e-commerce e più in generale in ogni interazione sociale che viviamo quotidianamente.

Bitcoin travolgerà presto con la sua tecnologia dirompente i metodi di pagamenti tradizionali, rendendo obsoleti e sconvenienti tutti gli altri sistemi privati, affossati da inutili vincoli normativi e zavorrati da crescenti e retrograde frizioni burocratiche.

I pagamenti tramite Lightning Network stanno arrivando prepotentemente. Prepariamoci a vivere uno dei più grandi ed improvvisi cambiamenti tecnologici mai sperimentati prima.

Per non dire fulminei.

VALERIO DALLA COSTA

Bitcoin Ambassador, educator e speaker. Founder di Villaggio Bitcoin, autore del libro Villaggio Bitcoin.

× Contattaci